Yoga a scuola una esperienza da raccontare

Ah! Apro gli occhi, e uno spiraglio di luce passa attraverso la mia finestra.

 

Le giornate ora sono più fresche e vorrei rimanere un altro po’ al letto ma sento le orme della mamma che si avvicina, di sicuro pensa che ancora dormo… mi farò l’addormentato!

 

Ah! Sono sveglio mamma!

 

Lei sorride e sorpresa mi dà un bacio sulla fronte mi dice: Buongiorno cucciolo! alzati in fretta, si sta facendo tardi amore, dai!

 

Oggi il panino lo prendo a casa, devo essere forte per fare i miei esercizi di ginnastica a scuola.

 

Accidenti, mamma! Il tappeto di yoga!: Ricorda che devo portarlo oggi!

 

La mamma mi indica in silenzio che il tappeto è lì, accanto a lo zaino. Nei giorni scorsi ho visto molti dei miei compagni portarli a scuola, nella mano o nello zaino.

 

Devo dire la verità, mi incuriosiva e si presentava come un oggetto tubolare di diversi colori. Mi hanno detto che si trattava di un soffice tappeto arrotolato.

 

Oggi faccio lo Yoga a scuola; sì!

 

Che cosa farò oggi? Dovrei tacere? Dovrei parlare? Che cosa farò?

 

Avevo sentito prima la parola Yoga.

 

A volte gliel’ho sentito nominare alla mamma, lei dice che non ha tempo mai, che fa tutto a casa, che mio padre non c’è mai ad aiutarla e che gli piacerebbe fare yoga per evitare lo stress e lo stress son che è una cosa brutta, e non vorrei mai averlo in vita mia.

 

Che cosa è lo yoga? La maestra Martina e i miei genitori dicono che lo yoga a scuola è una bella attività e che è risante.

 

In televisione, quando fanno lo yoga, fanno posizioni molto strane che mi sembra ci siano molto difficile da fare.

 

Posizionare i piedi dietro la testa? Ruotare la testa completamente all’indietro? No! Sarebbe molto pericoloso!

 

Mi piace fare la ruota, vorrei fare la capriola, ma penso che questo non è lo Yoga.

 

Ho anche visto che le persone si sentono con gli occhi chiusi ed iniziano a fare strani rumori

OMMMMMMM. Ma come si fa?

 

A volte vorrei rilassarmi un po, soprattutto quando ho un sacco di compiti a casa o quando mi sto avvicinando a scuola; quando mi innervosisco se ho un compito di matematica.

 

In macchina o a casa inizio a fare rumori, dire cose sbagliate, dare botte a mia sorella, poi si lamentano i miei e mi dicono di comportarmi, che devo rilassarmi, ma non so come. Io mi rilasso con la mia PSP.

 

yoga per bambini noto
lo yoga a scuola

 

Chissà come andrà a fare yoga a scuola, nel frattempo mi sbrigo che devo finire la mia colazione e volare via. A dopo!

Dalila Moriella